Matteo Trentin
Matteo Trentin
aprile 16th, 2014
UN BILANCIO DELLE CLASSICHE DEL NORD
Matteo Trentin ha disputato domenica la 112a edizione della Parigi

Matteo Trentin ha disputato domenica la 112a edizione della Parigi – Roubaix, vinta dal suo compagno di squadra Niki Terpstra. Gioia immensa quella respirata nell’ambiente dell’Omega Pharma-Quick Step che ha riconquistato la “Classica” per eccellenza a due anni dalla vittoria di Tom Boonen nel 2012. Con la Parigi – Roubaix si chiude la prima parte di stagione per Matteo Trentin ed è arrivato quindi il momento di raccogliere le sensazioni del campione di Borgo Valsugana.

“Domenica alla Parigi – Roubaix potevo forse ottenere qualcosa in più ma sfortunatamente ho bucato nel posto più brutto del percorso, a circa 80 Km dal traguardo e non sono più riuscito a rientrare,” racconta Trentin. “Fortunatamente la mia delusione è scemata via non appena ho saputo che Niki era riuscito ad aggiudicarsi la corsa, arrivando tutto solo sul velodromo di Roubaix. In questo 2014 ho disputato sia il Giro delle Fiandre che la Parigi-Roubaix, riuscendo a terminarle entrambe. Per me questa è una grande soddisfazione e ho avuto sensazioni molto positive. Il “Pavè” mi affascina tantissimo, ogni pietra è diversa e devi calcolare al centimetro dove far passare la tua ruota per evitare guasti o forature. Posso essere soddisfatto comunque di questa mia prima parte di stagione e sono convinto che nel futuro potrei giocare un ruolo da protagonista nelle Classiche del Nord.”