Matteo Trentin
Matteo Trentin
settembre, 2015
RICHMOND, E’ ORA
Ciao a tutti, Eccomi qui a scrivere un po di
Ciao a tutti,
Eccomi qui a scrivere un po di pensieri dalla mia stanza di albergo qui a Richmond su questa esperienza mondiale.
Sono negli USA già da una settimana ormai ma devo dire che questa trasferta ha un gusto diverso dalle altre… ha un gusto tutto italiano ed un colore tutto azzurro!
Essere in trasferta con la nazionale italiana è molto diverso che essere alle gare con la mia squadra prima di tutto per la lingua: mi fa ancora un po strano essere a tavola e parlare italiano ed essere attorniato da personale tutto italiano.
Seconda cosa il cibo… non me ne voglia nessuno ma sotto questo punto di vista non ci batte e nemmeno ci si avvicina qualcuno in tutto il mondo! Assaporare del parmigiano reggiano doc, prosciutto e bresaola a tavola ti da una marcia in più per affrontare tutte le fatiche che ci aspettano.
Altra cosa bella ed emozionante sarà indossare la maglia azzurra domenica a maggior ragione perché per noi del ciclismo è un’occasione e un privilegio: il mondiale si corre una volta ogni anno e molti di noi in una carriera intera la maglia della nazionale non sono mai riusciti ad indossarla, ad essere li anche solo alla partenza di un mondiale e a provare l’emozione di essere per un giorno il rappresentante della propria nazione. Per questo motivo penso che la maglia azzurra mi darà ( e ci darà) una grande carica per portare a casa il miglior risultato possibile!
Il percorso ci si addice con la sua parte di scorrimento facile e il suo finale tecnico… penso che ne vedremo delle belle!
Devo dire in ogni caso che se sono arrivato fino a qui, in america, alla partenza di un mondiale non è solo ed esclusivamente merito mio. Devo ringraziare come sempre alcune persone che mi seguono sempre e mi aiutano a fare al meglio tutto ciò che devo fare.
Primi su tutti sicuramente sono la mia fidanzata e mio figlio che mi supportano e mi sopportano tutti i giorni a casa o al telefono , che mi seguono sempre quando è possibile e che danno ai miei momenti ”off bike” una serenità impagabile.
Poi ci sono i miei 3 ds:
Tom Steels che mi segue nella preparazione e mi consiglia (devo dire indovinando spesso o sempre) la strada migliore da percorrere per raggiungere i miei obiettivi.
Il Brama che sa sempre quando sto bene e quando sto male e che se serve mi chiama anche 500 volte al giorno per tirarmi su di morale e motivarmi.
Ultimo ma non per importanza il mio guru Flavio… posso andare forte quanto voglio e sentirmi bene come non sono mai stato ma se non vado a fare un allenamento ”come dio comanda” dietro macchina con lui e sentire il suo tipico “ci siamo quasi” so che manca la cigliegina sulla torta.
Domani (per voi oggi) ultimo giorno di relax prima della corsa…controllolatina alle bici , pulita alle scarpe e poi siamo pronti..domenica si darà il 110% per portare la maglia azzurra il più in alto possibile.
Voi seguite…sognare non guasta mai
Matteo

UFFICIALE: MATTEO VOLA A RICHMOND CON LA NAZIONALE ITALIANA
Doppia gioia per Matteo alla Coppa Bernocchi. Il nostro beniamino,

Doppia gioia per Matteo alla Coppa Bernocchi. Il nostro beniamino, che correva la gara lombarda con la maglia della nazionale italiana, si è  infatti classificato al terzo posto, dietro al vincitore Vincenzo Nibali (Astana) e a Mauro Finetto (Southeast). Dopo la gara il C.T Davide Cassani ha ufficializzato i nomi di coloro che rappresenteranno l’Italia al mondiale di Richmond. Tra gli undici convocati c’è anche il nome di Matteo, che già sabato volerà negli States. A ridosso poi della competizione iridata, il C.T. deciderà quali saranno i nove atleti titolari e le due riserve.

“Questa giornata è stata veramente ricca di gioie e soddisfazioni per me,” racconta Matteo “Poter rappresentare il mio Paese al Mondiale è davvero una gioia immensa e ringrazio il C.T. Cassani per questa grande opportunità. Il percorso di gara è molto insidioso, con diversi sali/scendi ma nonostante questo secondo me arriverà a giocarsi la vittoria finale un gruppo di circa 50/60 corridori. Siamo consapevoli che dovremo lottare con nazionali molto forti, come Australia, Germania e anche Belgio ma l’Italia farà sicuramente la sua parte. FORZA AZZURRI!


E SONO 3… IMPRESA DI MATTEO AL TOUR OF BRITAIN
Strepitosa vittoria di Matteo nella sesta tappa del Tour of

Strepitosa vittoria di Matteo nella sesta tappa del Tour of Britain. Sul traguardo di Nottingham, il campione della Etixx – Quick-Step ha battuto in una volata a due il leader della classifica generale Edvald Boasson Hagen (MTN – Qhubeka). Per Matteo quella odierna è la terza vittoria stagionale, mentre per lo squadrone belga si tratta del 50° successo di questo 2015.

“Questa è la mia terza vittoria in 15 giorni, è davvero fantastico,” racconta Matteo a fine gara. “Dopo un attacco non andato a buon fine di Styby, sono uscito dal gruppo di testa con altri cinque corridori. Quando mancavano circa 10 Km al traguardo vedevamo che il gruppo stava ricucendo lo svantaggio, complice anche la presenza nella fuga di Izaguirre, che era posizionato bene in classifica generale. Ho deciso quindi di provare ad andare via tutto solo ma quando ho visto che dal gruppo era uscito Boasson Hagen, ho pensato veramente che ci avrebbero ripreso. Dopo avermi raggiunto però, siamo riusciti a mantenere un discreto vantaggio sugli inseguitori e ci siamo giocati così la vittoria. Ho lanciato il mio sprint da lontano e sono riuscito a superare nel finale Boasson Hagen.
Penso di avere ancora qualche margine di miglioramento in questa ultima parte di stagione, con la speranza di ottenere ancora grandi risultati.”